martedì 18 dicembre 2012

Sformato di Grana Padano

Food Network
Facciamocene una ragione: sono ufficialmente entrata nella foga dei piatti natalizi.

In questi giorni, in particolare, sono in vena di antipasti: generalmente non mancano mai insalata russa, vitello tonnato e sformati con creme di verdure in accompagnamento.

Per questi ultimi mia madre si affida sempre alle ricette Bimby che, devo ammettere, sono ottime. Quest'anno, però, ho pensato di proporre una variante in più preparata da me seguendo questa ricetta consigliata da un'amica "che ne sa" ;)

Sformato di grana con salsa ai peperoni 


Ingredienti

Per lo sformato: 6 tuorli e 4 albumi, 500 g di Grana Padano, 200 g di panna, 200 g di ricotta, burro e pangrattato q.b.

Per la crema di peperoni: 2 peperoni rossi, 200 g di patate, 100 g di scalogno, brodo vegetale, sale e pepe, olio extravergine, aceto balsamico

Preparazione

1. Iniziate dallo sformatino e lavorate ricotta e Grana con una frusta: unite gradualmente i tuorli e la panna liquida. Montate a neve gli albumi e incorporate anche quelli, salate e pepate a piacere
2. Imburrate lo stampo e cospargete con un pò di pan grattato: versate il composto e cuocete in forno a 160 gradi per circa un quarto d'ora
3. Nel frattempo ungete una teglia con olio extravergine e disponetevi i peperoni: salate e cuocete per una ventina di minuti a 180 gradi. Una volta trascorso il tempo di cottura tagliateli a cubetti avendo cura di eliminare i semini
4 Soffriggete in pentola lo scalogno sminuzzato, unite le patate a cubetti e, successivamente, i peperoni: cuocete bagnando con il brodo vegetale per circa un quarto d'ora. Quando le verdure saranno bene ammorbidite trasferitele nel mixer e frullatele a purea
5. Una volta pronto lo sformato disponetelo su un piatto da portata, versatevi la crema di peperoni e decorate con l'aceto balsamico

lunedì 17 dicembre 2012

Insalata russa

Gusto a Tavola
Antipasto tipicamente natalizio, almeno dalle mie parti, l'insalata russa è davvero buonissima: il nome "insalata" lascia erroneamente presagire un piatto leggero e ipocalorico, mentre la presenza della maionese lo rende invece molto sostanzioso.

Una versione buonissima è quella con il tonno, ma visto che nella mia famiglia i vegetariani abbondano, ultimamente mi sono fidelizzata a questa ricetta a base di sole verdure.

Buona e molto semplice, soprattutto se entra in mio aiuto la maionese già pronta preparata da mia madre ;)

Ricetta dell'insalata russa senza tonno

Ingredienti: 500 g di patate, 300 g di piselli (surgelati), 200 g di carote, 2 uova, maionese, 50 g di cetrioli sott'aceto, olio, sale, aceto e pepe a piacere

Preparazione

1. Iniziate preparando le verdure e quindi lavando, asciugando e affettando patate e carote: riducetele a piccoli cubetti e poi cuocete a vapore insieme ai piselli oppure in acqua bollente salata. Scolate ancora leggermente al dente, le verdure devono risultare gradevolmente croccanti!
2. Mettete a bollire anche le uova e, nel frattempo, tagliate a cubetti i cetrioli.
3. Radunate tutte le verdure bene asciutte in una ciotola e conditele con un filo di olio, qualche cucchiaino di aceto, sale e pepe.
4. Amalgamate con la maionese, trasferite l'insalata dentro a un recipiente a forma di scodella e fate riposare in frigo per circa un'ora.
5. Una volta pronta l'insalata russa rovesciate il contenitore su un piatto da portata, tagliate l'uovo a fettine e utilizzatelo per decorare la pietanza: io aggiungo in genere anche le olive tagliate a metà e altra maionese ;)

venerdì 14 dicembre 2012

Biscotti fiocchi di neve

Si chiamano fiocchi di neve, ma secondo me il nome giusto sarebbe "palline di neve" perché sono morbidissimi biscotti rotondi coperti di zucchero a velo.

In pratica la classica pasta di mandorle siciliana che si scambia specialmente nei giorni di Natale.

Molto semplice e perfetta per avere sempre a disposizione un dolcino di fine pasto come piace a me ;)

Biscotti di Natale: fiocchi di neve con mandorle e zucchero


Ingredienti: 1/2 kg di mandorole, 1/2 kg di zucchero, 3-4 albumi, 1 cucchiaio di miele, amaretto di Saronno q.b., zucchero a velo q.b., burro q.b.

Preparazione

1. Mettete nel mixer le mandorle (io uso quelle già sgusciate in busta) e tritatele finemente insieme allo zucchero: trasferite su un piano, aggiungete un cucchiaio di miele e impastate per bene a mano (se avete un impastatrice tanto meglio, utilizzate quella!)

2. Unite gli albumi e l'amaretto di Saronno (per la dose sono andata ad occhio): impastate ancora fino a quando non avrete un composto compatto.

3. Create le palline (io le faccio sempre di dimensioni varie così ho poi la scelta a seconda che abbia voglia di un micro-dolcino o di qualcosa di più sostanzioso ;) ) e rotolatele, una alla volta, nello zucchero a velo

4. Disponete i biscotti in una teglia precedentemente imburrata e cuocete a 190 gradi per una decina di minuti: come sempre la cottura dipende dal forno, quindi sappiate che sarà il momento di sfornare quando vedrete i biscotti leggermente dorati e.... con delle antiestetiche spaccature ;P

mercoledì 12 dicembre 2012

Melanzane alla parmigiana non fritte

Nella mia famiglia le melanzane alla parmigiana hanno sempre ricoperto un ruolo importante :)

Un fratello cresciuto a base di pasta al pesto e parmigiana, io stessa vittima di una dipendenza non indifferente da questa pietanza così ricca e formaggiosa…
E una madre ostinata a sperimentarla in tutte le possibili varianti. Insomma un evergreen della nostra cucina.

Proprio oggi in pausa pranzo ne ho mangiata una bella porzione il cui ricordo ancora mi delizia ;P
E dunque così ispirata ho capito che è il momento giusto per proporvi la ricetta o, meglio, una delle ricette sperimentate in questi anni.
Cominciamo con una versione relativamente light (sul formaggio non ci risparmiamo però, se no che parmigiana è?) con melanzane non fritte ma semplicemente cucinate alla griglia… e vediamo cosa ne pensate!

Parmigiana di melanzane quasi light ;P


Ingredienti: 1 kg di melanzane, 300 g di mozzarella, 100 g di parmigiano, sugo di pomodoro, pangrattato, sale e olio q.b., basilico fresco

Preparazione

Lavate e asciugate le melanzane, tagliatele a fette e cuocete per pochi minuti alla griglia con un filo di olio.

Nel frattempo affettate la mozzarella e grattugiate il parmigiano.

Versate in una teglia uno strato di passata di pomodoro condita con un filo di olio e basilico, disponete uno strato di melanzane e ricoprite con la mozzarella, altra salsa e il parmigiano: procedete in questo modo fino all'ultimo strato.

Generalmente alla fine abbondo con il parmigiano e aggiungo anche una bella spolverata di pan grattato. Cuocete in forno a 200 gradi per circa tre quarti d'ora.

martedì 11 dicembre 2012

Torrone ricetta

Oggi vi propongo una ricetta un pò azzardata, massì ogni tanto ci vuole!

Volevo cucinare il torrone senza dover misurare la temperatura e seguire procedimenti complicati, così ho messo insieme un pò di ricette trovate in rete… e ne è venuto fuori qualcosa :D

E' da perfezionare e, anzi, chi voglia contribuire a questa impresa è il benvenuto ;)

Non sono ancora riuscita a trovare LA ricetta. Stavo per cedere all'utilizzo del termometro e affidarmi alle sapienti mani di Luca Montersino ma, leggendo i commenti alla videoricetta, non sono rimasta convinta. Pare che le dosi siano sbagliate e che la ricetta non riesca bene (sicuramente a lui riesce benissimo però!). 

Nell'attesa di raggiungere risultati eccelsi comincio a pubblicare il primo tentativo!

Torrone: ricetta con mandorle e nocciole 


Ingredienti: 3 uova (albumi), 500 g di mandorle, 500 g di nocciole, 800 g di zucchero, 400 g di miele 

Fate bollire il miele a bagnomaria a fuoco dolce mescolando costantemente: noterete che si ridurrà e diventerà più solido.
Montate gli albumi a neve e incorporateli pian piano al miele senza smettere di mescolare. Scaldate lo zucchero in un pentolino con poca acqua in modo tale da ottenere il caramello che andrete a unire al resto.
Nel frattempo tostate le mandorle e le nocciole quindi incorporate anche quelle: continuate a mescolare sul fuoco fino a quando il composto non sarà ben indurito e non sprigionerà quel favoloso profumo di torrone. Stendete le ostie su un piano e versatevi il composto: ricoprite anche la parte superiore con le ostie e applicate una leggera pressione. Lasciate raffreddare, spezzettate e gustate!

giovedì 6 dicembre 2012

Biscotti speculoos

Paperblog
Questi biscotti li ho scoperti durante una delle mie pause pranzo casalinghe (la fortuna di avere l'ufficio attaccato a casa!!) guardando la trasmissione di Benedetta Parodi.

Sono biscotti invernali che ha proposto un pasticcere milanese, confezionandoli poi in sacchetti trasparenti decorati da un fiocchetto rosso. Belli!!!

La ricetta è facile, il risultato è carino… Mi sono subito messa all'opera ;)

Ricetta degli speculoos al tè verde 


Ingredienti: 400 g di farina, 1 uovo, 250 g di zucchero di canna, 200 g di burro freddo, 15 g di tè verde in polvere, 15 ml di latte, 6 g di lievito, sale

Preparazione

Nel mixer frullate farina, zucchero, tè verde, lievito, sale e burro: quindi unite il latte e l'uovo. Otterrete un composto piuttosto solido che metterete a riposare in frigo per circa 1 ora.
Una volta trascorso il tempo di riposo tirate l'impasto col matterello fino ad ottenere uno spessore di circa 5 mm: ricavate i biscotti dando la forma con gli stampini oppure tagliate semplicemente delle lunghe strisce di impasto.
Cuocete in forno a 170° per circa 15 minuti.

lunedì 3 dicembre 2012

Pasta con pollo e funghi

Una ricetta come sempre veloce e facilissima, di quelle che piacciono a me :)

L'ho improvvisata lo scorso week end con un mix di quello che a avevo in frigo, naturalmente in doppia versione vegetariana e non.

Prima ho preparato il sugo di funghi e, in due padelle diverse, ho cotto il pollo e il tofu, che ho poi aggiunto a fine ricetta a seconda che il piatto fosse per me o per mio marito.

A voi la scelta della versione che preferite! Un'altra gustosissima variante è suggerita da Maria Rosa Sciortino nel suo blog Sapori di Casa mia: sono delle deliziose tagliatelle paglia e fieno con pollo e pesto di melanzane. Da provare quanto prima ;)

Penne ai funghi con pollo e tofu


Ingredienti: 200 g pasta, 100 g di funghi porcini surgelati, 100 g di pollo/100 g di tofu, menta fresca, burro, parmigiano, 1/2 cipolla, sale e olio q.b. Preparazione

 1. Rosolate in padella la cipolla sminuzzata, quando è leggermente dorata versate i funghi, salate e fate cuocere per una decina di minuti (seguite le indicazioni che trovate sulla confezione)
2. Nel frattempo tagliate il pollo a cubetti e rosolate anche quello in una padella bene oleata: salate e insaporite con un rametto di menta. Procedete allo stesso modo, in un tegame separato, con il tofu
3. Fate bollire l'acqua per la pasta, salate e lessate secondo il tempo di cottura
4. Scolate la pasta e matencate con il sugo di funghi e una noce di burro per dare maggiore cremosità
5. Impiattate e unite il pollo o il tufo al seconda delle preferenze: amalgamate bene e spolverate abbondante parmigiano

lunedì 26 novembre 2012

Barrette di cereali fatte in casa

La dura vita della vegetariana prevede colazioni nutrienti e spuntini regolari nel corso della giornata per evitare possibili carenze di ferro e proteine…. Ah durissima questa vita, durissima ;D

I cereali e le barrette a base di cereali sono tra le merende ideali, specialmente se consumate insieme allo yogurt.

Generalmente le acquisto al supermercato o nel negozietto dove compro soia, seitan, tofu e compagnia bella.

Ma questa volta ho deciso di fare un tentativo casalingo e cucinarle da me.

Devo dire che pensavo fosse più complesso: le ricette sono numerose, io ho iniziato con una facile facile (l'ho trovata sul blog Quando fuori piove) e il risultato è stato promosso! Volendo potete aggiungere gocce di cioccolato, pezzetti di frutta disidratata, frutta secca… insomma…quello che più vi ispira! 


Barrette energetiche con cereali e semini 


Ingredienti: 60 g di cererali misti, 40 g di riso soffiato al cacao, 40 g di miglio soffiato, 30 g di semini misti, 60 g di burro, 60 g di miele, 60 g di zucchero di canna

Preparazione
1. Sciogliete a fuoco lento burro, miele e zucchero avendo cura di mescolare costantemente per evitare che lo zucchero si attacchi sul fondo del pentolino
2. Unite in una ciotola capiente tutti i cereali e i semini e versatevi sopra il composto dolce
3. Amalgamate il tutto (sarà un pò faticoso, ma mescolate energicamente) quindi trasferite in una teglia foderata con carta da forno
4. Fate raffreddare e tagliate le barrette con le forme che preferite

Tagliatelle con panna e limone

Ricetta velocissima che adoro da sempre :)

La mamma di una delle mie migliori amiche cucinava una pasta con panna e limone davvero divina, ogni volta che andavo a mangiare da lei la preparava solo per me!

Ecco la ricetta, naturalmente la sua è impareggiabile….ma anche questa si difende ;)

Pasta fresca al sugo di limone e panna 


Ingredienti: 250 g di tagliatelle all'uovo fresche, 1 limone, 1 noce di burro, panna q.b., prezzemolo, parmigiano grattugiato, pepe, sale e olio q.b.

Preparazione
1. Mettete sul fuoco l'acqua per lessare la pasta e, una volta raggiunto il bollore, salatela
2. In un pentolino a parte grattugiate la metà della scorza di un grande limone (o due piccoli) e lasciate fondere lentamente il burro, quindi unite la panna e il succo il mezzo limone: la quantità dipende dal vostro gusto. A me piace il sapore deciso di limone, ma potete spremere meno limone o calibrare successivamente i sapori aggiungendo più panna
3. Lessate la pasta e scolatela dopo alcuni minuti: infine mantecate con il sugo preparato, se vi sembra troppo asciutto aggiungete un filo di olio
4. Impiattate, condite con parmigiano grattugiato e pepe, decorate con prezzemolo e scorza di limone grattugiata

lunedì 19 novembre 2012

Muffin allo yogurt e cioccolato

Ieri è stata una domenica culinaria, in cui mi sono data alla preparazione di muffin, castagnaccio e tartufi al cioccolato: a metà pomeriggio la mia cucina era un campo di guerra, ma per tutta la casa c'era un profumo di dolci fantastico :)

Per la ricetta dei muffin ho curiosato come al solito in rete, ho individuato un paio di ricette, le ho un pochino rimaneggiate ed ecco cosa ne è venuto fuori.....


Muffin con yogurt alla stracciatella e gocce di cioccolato


Ingredienti: 2 uova, 75 g di farina, 50 g di fecola di patate, 80 g di zucchero, 60 g di burro, 150 g di yogurt alla stracciatella, 1/2 bustina di lievito vanigliato, 1 cucchiaio di miele, gocce di cioccolato, scorza di arancia

Preparazione

1. In una ciotola mescolate la farina, la fecola di patate, lo zucchero, il lievito e la scorza di arancia
2. A parte amalgamante yogurt, uova, burro bene ammorbidito e miele
3. Versate la crema di yogurt nella ciotola con l'impasto secco, aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate il tutto fino a quando non avrete ottenuto un impasto omogeneo
4. Riempite gli stampini dei muffin con il composto utilizzando un cucchiaio: cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti

lunedì 12 novembre 2012

Torta Paradiso

Pourfemme
Buonissima, divina, superiore. Io ho una vera e propria adorazione per la torta paradiso :) Non ho mai provato a cucinarla, l'ho sempre mangiata già pronta o sottoforma di Kinder Paradiso per i quali ho sviluppato da tempo una serena dipendenza.

Così, tanto per cimentarmi, questo fine settimana ho provato anche questa facendo le mie solite ricerchine online: il risultato mi è piaciuto, ma voglio trovare qualche variante e sperimentare ancora.
Nel frattempo ecco la prima prova!


Ricetta della torta paradiso con panna 

Ingredienti: 150 g farina, 150 g fecola di patate, 250 g burro, 6 uova (2 intere e 4 tuorli), 250 g zucchero a velo, scorza di limone 1 bustina di vanillina, 10 g lievito

Per la farcitura: 2 cucchiaini di miele, 200 g panna montata

Preparazione

1. Tagliate il burro a tocchetti dopo averlo lasciato bene ammorbidire e montatelo con le fruste fino ad ottenere una crema: unite gradualmente lo zucchero a velo e continuate a sbattere per ottenere un composto gonfio e soffice
2. Rompete le due uova intere, sbattetele e amalgamatele pian piano al resto. Procedete allo stesso modo con i tuorli, quindi grattugiate la scorza di uno o due limoni
3. Setacciate fecola e farina, unite la vanillina e infine il lievito: amalgamate il tutto al composto mescolando dal basso verso l'alto con un cucchiaio di legno. Quindi versatelo in una teglia imburrata e infarinata e cuocete per 30-40 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi
4. Sfornate trascorso il tempo di cottura e lasciate raffreddare. Nel frattempo preparate la farcita: montate la panna e aggiungete in utlimo due cucchiaini colmi di miele
5. Tagliate la torta trasversalmente e farcitela con la panna. Spolverate con abbondante zucchero a velo e riponete in frigo per qualche ora

mercoledì 7 novembre 2012

Pinzoccheri alla valtellinese con formaggio

Ode al Vino
La ricetta che vi propongo oggi è facilissima e piuttosto veloce (a meno che non vogliate preparare i pinzocheri in casa….io non l'ho mai fatto ma prima o poi sperimenterò!).

In realtà ho conosciuto i pinzoccheri solo di recente perché sto cercando di variare la dieta alternando la pasta a base di farina raffinata a quella integrale o a base di cereali diversi.
Ebbene è stata una lietissima scoperta ;D

Sono per lo più a base di farina di grano saraceno e io li trovo ottimi sia col sugo di pomodoro, che con il pesto, che con il più tradizionale condimento a base di erbette e formaggio. Eccolo qui :)


Pinzoccheri valtellinesi: ricetta tradizionale 


 Ingredienti: pizzoccheri, 200 g di formaggio tipo Valtellina Casera, 150 g parmigiano, 300 g burro, 250 g bietole, 350 g patate, sale e pepe q.b.

1. Lavate e strizzate bene le bietole, quindi tagliatele. Pelate le patate e riducete a cubetti. Salate e cuocete in padella per circa 15 minuti (o più se necessario: naturalmente più saranno piccoli i pezzetti minore sarà il tempo di cottura)
2. Nel frattempo lessate i pinzocheri e scolate secondo il tempo di cottura: versateli in una teglia dove andrete ad unire le verdure, il parmigiano e il formaggio tagliato a scaglie. Se desiderate maggiore cremosità unite anche una noce di burro
3. Amalgamate bene il tutto e, se gradite, ultimate con una spolverata di pepe

martedì 30 ottobre 2012

Crocchette di zucca

MezzoKilo
Ormai sull'onda di un incontrollabile entusiasmo per la zucca ecco una nuova ricetta a base - ebbene sì - di zucca ;D

Deliziose crocchette vegetariane con zucca e formaggio che potete servire come antipasto o come secondo accompagnato da insalata o dalle verdure che preferite.

Crocchette golose di zucca e formaggio 

Ingredienti: 500 g di zucca, 3 uova, 50 g emmental, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 cipolla, farina, pangrattato e sale q.b.

Preparazione

1. Lavate e pulite la zucca, affettatela a tocchetti e fate cuocere in padella fino a quando non sarà bene ammorbidita. Quindi riducete in crema con il passaverdura
2. Tritate la cipolla e predisponete uova e pangrattato per amalgamare il tutto: tenetene a parte la giusta quantità per il passo
3. Unite anche il formaggio, salate e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo
4. Formate delle polpettine e passatele nella farina, nell'uovo e nel pangrattato rimasti: quindi friggete in abbondante olio bollente. Scolate e assorbite l'unto in eccesso con carta da cucina e servite

mercoledì 24 ottobre 2012

Crostatine al cioccolato

Una ricetta classica che non ha bisogno di molte presentazioni: è semplicissima ma a me piace sempre tanto.

Svegliarsi e fare colazione con le crostatine ripiene di crema al cioccolato è una meraviglia! La giornata inizia in maniera superlativa ;)

Crostatine con crema di cioccolato fondente


 Ingredienti: 250 g di farina, 2 tuorli, 150 g di burro, 100 g di zucchero, 300 g di cioccolato fondente, 25 cl di panna, un pizzico di sale

1. Disponete a fontana la farina e incorporate gradualmente le uova, il burro ammorbidito e lo zucchero: impastate bene e lasciate riposare il panetto in frigo per circa 30 minuti (avvolgetelo nella pellicina)
2. Nel frattempo spezzettate il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria insieme alla panna avendo cura di mescolare di tanto in tanto
3. Una volta trascorso il tempo di riposo stendete la pasta e disponetela negli stampi imburrati: se volete creare le tipiche crostatine tenete a parte la pasta per formare le striscioline
 4. Ricoprite con la crema al cioccolato e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per una ventina di minuti

martedì 16 ottobre 2012

Cantucci al cioccolato

Ricetta semplice che preparo non solo per le nostre colazioni, ma anche quando ho ospiti a cena. Eeeeh cantucci e vino sono il top ;)

Dal momento che da me il cioccolato non manca mai è anche una delle ricette che "improvviso" quando sono pigra e non ho voglia di andare a fare spesa: questi ingredienti li sempre in qualche ripiano della cucina!

Ricetta dei cantucci con pezzi di cioccolato


Ingredienti: 250 g farina, 100 g zucchero, 1 uovo, 50 g cioccolato fondente, latte q.b.

Preparazione

1. Rompete il cioccolato a quadrotti piuttosto lunghi (ma non troppo spessi)
2. Impastate bene la farina, uova e zucchero: ammorbidite con il latte fino a quando il composto non sarà elastico e unite il cioccolato
3. Una volta che l'impasto sarà omogeneo dividetelo in due filoncini e disponeteli su una teglia: sepennellateli con il latte e spolverate di zucchero
4. infornate a 180 gradi per 15-20 minuti. Quindi estraete la teglia, tagliate in pezzetti più piccoli e ultimate la cottura

Ravioli mantovani

Ebbene sì, qualche ricetta a base di zucca non può mancare! La stagione ce lo impone :)

Fino a pochi anni fa' non avevo mai provato a cucinare i tortelli di zucca, sia perché sono rimasta traumatizzata dall'odore della zucca in occasione del mio primo Halloween festaiolo (avevo pulito quintali di zucche!), sia perché ne ho sempre una buona scorta in freezer grazie alla benevola parentela emiliana.

 Poi ho deciso di fare un tentativo, acquistando la zucca già pelata e affettata, e devo dire che non è andato così male. Tutt'altro!

Tortelli mantovani di zucca


Ingredienti: 3 uova, 400 g farina, 600 g zucca, 100 g amaretti, 100 g parmigiano, scorza di limone, sale e pepe, burro, salvia, parmigiano, noce moscata q.b.

Preparazione

1. Lavate, asciugate e tagliate a fette la zucca (o come me….prendetela già pronta al supermercato ;) ): sbucciatela e avvolgete ogni spicchio nella carta stagnola. Cuocete per circa un'ora in forno a 180 gradi
2. Nel frattempo tritate gli amaretti per poi unirli alla zucca. Aggiungete anche parmigiano, sale, pepe e la scorza di un limone. Amalgamate bene il tutto e lasciate riposare
3. Disponete la farina su un piano, rompetevi le uova, salate e impastate: stendete la pasta ottenuta e, aiutandovi con uno stampino (io in questi casi ho uso sempre il bicchiere), ritagliate dei dischi
4. Quando la zucca sarà pronta fate raffreddare e passatela al passaverdure
5. Farcite con il composto di zucca precedentemente preparato e richiudete a mezza luna
6. Lessate infine i tortelli in abbondante acqua salata. Una volta scolati condite con burro, salvia e parmigiano

Biscotti al cioccolato morbidi

Troppo tempo che non uso un pò di sano cioccolato per un bel dolce, sarà almeno un mese!!
E visto che guarda caso ne avevo proprio una tavoletta in frigo... cosa vuoi farci, sono stata costretta a cucinare qualche innocente biscottino ;)

Ecco la ricetta, semplice semplice: se riuscite a trovare il tempo di cottura giusto il cuore rimarrà morbido e la superficie leggermente croccante.

Ricetta dei biscotti morbidi con cioccolato

Ingredienti: 2 uova, 220 g di farina, 220 g di cioccolato, 100 g di burro, 100 g di zucchero, 1/2 cucchiaino di lievito, un pizzico di sale

Preparazione

1. Fate sciogliere lentamente in un pentolino il burro insieme al cioccolato avendo cura di mescolare bene
2. Nel frattempo potete iniziare a sbattere uova e zucchero: una volta raffreddata la cioccolata unitela alla crema, unite la farina e amalgamate bene. Infine aggiungete il lievito e un briciolo di sale
3. Lavorate l'impasto che dovrà risultare morbido e omogeneo fate riposare in frigo per circa 3 ore: una volta che sarà diventato più compatto e maneggevole iniziate a creare i biscotti prelevando, di volta in volta, una piccola parte dell'impasto e schiacciando bene fino a dare la forma desiderata
4. Cuocete a 180 gradi per 5-7 minuti

giovedì 11 ottobre 2012

Pasta zucchine e zafferano

La ricetta che vi propongo oggi è semplicissima, ma trovo che sia davvero leggera e gustosa: spesso aggiungo anche un briciolo di peperoncino, ma lì son gusti!

E' in programma per stasera seguita da una bel secondo a base di uova ancora da definirsi: si accettano suggerimenti ;D

Fusilli con zafferano, basilico e zucchine 


Ingredienti: 200 g fusilli, 2 zucchine, 1/2 cipolla, 1 bustina di zafferano, parmigiano, olio, sale, pepe, basilico fresco

Preparazione

1. Lessate la pasta e scolatela secondo il tempo di cottura
2. Nel frattempo tagliate sottilmente la cipolla, lavate e affettate a rondelle le zucchine
3. In una padella con olio soffriggete la cipolla e aggiungete le zucchine. Proseguite la cottura fino a quando non saranno ammorbidite e leggermente abbrustolite (a me piacciono così!)
4. Una volta scolata la pasta unite il condimento di zucchine e unite lo zafferano: mantecate per 1 minuto e cospargete di abbondante parmigiano
5. Infine impiattate e servite decorando con qualche fogliolina di basilico fresco

lunedì 8 ottobre 2012

Ventagli di sfoglia

LoSpicchiodAglio
Ricetta velocissima da fare quando avete a disposizione una bella confezione di sfoglia di cui non sapete cosa fare….come è successo a me tanto per cambiare!

Queste sfogliatine sono davvero semplici e buone, io le mangio spesso a colazione ma anche una o due dopo i pasti (il dolce per me è un must! e le sfogliatine hanno il vantaggio di essere piccole e quindi diminuire notevolmente il senso di colpa ^_^).


Ricetta dei ventagli di pasta sfoglia


Ingredienti: 230 g di pasta sfoglia, zucchero

Preparazione

1. Stendete bene la pasta sfoglia su di un piano cercando di darle una forma quadrata (la mia era rotonda quindi ho tagliato qualche pezzetto): spolverizzate con lo zucchero da ambo i lati.

2. Ripiegate la sfoglia su se stessa: piegate il lembo destro e quello sinistro verso il centro. Quindi stratificate ancora piegando nuovamente il lembo destro e quello sinistro verso il centro. Infine richiudete la sfoglia piegando sulla metà

3. A questo punto avrete un rotolo che andrete ad affettare a strisce. Utilizzate una spatola immersa nello zucchero per appiattire bene e cospargete ancora di zucchero

4. Disponete i ventagli in una teglia foderata con carta da forno e lasciate riposare in frigo per una trentina di minuti

5. Una volta trascorso il tempo di riposo cuocete i ventagli in forno preriscaldato a 220 gradi 5/8 minuti per lato, fino a quando non risulteranno ben dorati

domenica 7 ottobre 2012

Arrosto alle castagne

DonnaModerna
Insolito quanto raro eccoci alle prese con un arrosto. Già!!

Un fine settimana tranquillo, tante castagne appena comprate… un marito che reclama il suo diritto di mangiare l'arrosto della domenica una volta ogni tanto… :D

Visto che non avevo a disposizione nessuna ricetta di arrosto che prevedesse le castagne mi sono fatta un bel giretto in rete e ho trovato esattamente quello che cercavo!

Ecco qui la ricetta (con qualche piccola variazione in base a quello che avevo in casa).


Ricetta dell'arrosto con castagne e miele


Ingredienti: 600 g di arrosto di maiale, 500 g di castagne lessate, 200 g cipollotti, 1 scalogno grande, 2 spicchi di aglio, 50 g burro, 2 cucchiai di miele, 1 mela, 1 rametto di rosmarino, Vinchef, brodo vegetale, olio evo, sale e pepe q.b.

Preparazione

1. Legate l'arrosto con uno spago da cucina e sistematelo in una teglia insieme a due spicchi di aglio sbucciati, olio, 1 bicchiere di Vinchef e il miele: salate e pepate.
Coprite con la carta alluminio e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 40/50 minuti: a metà cottura scoprite e bagnate con il brodo caldo e proseguite nella cottura.

2. Nel frattempo lavate i cipollotti e cuocete per una ventina di minuti in padella con 30 g di burro e 1/2 litro di brodo.
Utilizzate il resto del burro per cuocervi le castagne insieme a un soffritto di cipolla, che avrete precedentemente sminuzzato, e la mela a tocchetti.
Trasferitene metà nel passaverdura e riducete in crema.

3.Una volta cotto l'arrosto tagliatelo a fettine e adagiatelo su un vassoio: versate il sugo di cottura e accompagnate con i cipollotti glassati e la crema di castagne. Decorate con le castagne che non avete passato nel passaverdura e servite.

giovedì 27 settembre 2012

Torta mele e nocciole


Tra i miei numerosissimi buoni propositi di settembre c'è quello di dedicarmi il più possibile a ricette a base di frutta e verdura di stagione: sta volta faccio sul serio.

No perchè ogni volta mi sento ferma e convinta, ma poi quando vedo qualcosa che so essere fuori stagione, e sta lì davanti a me...e io so che non dovrei....beh ecco può anche essere che ceda alla tentazione suvvia ;D

 E invece nein. Sta volta sono impassibile: ecco qui una bella torta morbida di mele e nocciole.  La ricetta me l'ha suggerita un'amica che l'ha ricevuta a sua volta da un'altra amica: e che credo che sia tratta da Cotto e Mangiato, pensa un pò tutto sto giro e alla fin fine magari ce l'avevo pure io (mi hanno regalato il libro!).


Ricetta della torta con nocciole e mele 


Ingredienti: 150 g di farina, 160 g di nocciole, 150 g di burro, 120 g di zucchero, 1 uovo, 1 cucchiaino di lievito, 1 pizzico di sale e mele

Preparazione
1. Tostate le nocciole sgusciate in forno ventilato a 200 gradi per alcuni minuti
 2. Amalgamate in una ciotola il burro ammorbidito con 60 g di zucchero e l'uovo
 3. Tritate le nocciole insieme ai restanti 60 g di zucchero, quindi unite farina, lievito e un pizzico di sale. Infine aggiungete il composto di burro e mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo
 4. Lavate, sbucciate le mele e tagliatele a fettine
 5. Foderate una teglia con carta da forno e trasferitevi metà dell'impasto: adagiatevi le mele e ricoprite con il resto
6. Tritate alcune nocciole e utilizzatele per decorare la torta: infornate a 180 gradi per 30 minuti

 Una volta sfornato potete guarnire ulteriormente con lo zucchero a velo

venerdì 21 settembre 2012

Torta con crema di cioccolato

Come potete intuire dall'immagine qui a fianco quello che vi propongo oggi non ha bisogno di tante presentazioni.

C'è il cioccolato, tanto cioccolato, non occorre dire altro ;) Se anche voi come me avete deciso di dare un colpo di vita a glicemia e colesterolo, magari pochi giorni prima di fare gli esami del sangue (la mia lungimiranza in queste occasioni mi sorprende sempre…), ecco quello che fa per voi ^_^

Torta al cioccolato ripiena di cioccolato!

Ingredienti: 150 g cacao amaro, 125 g zucchero, 4 uova, 70 g farina, 5 cucchiai di panna, 3 cucchiai di olio, mezza bustina di lievito, riccioli al cioccolato

Per la crema di cioccolato avete bisogno di: 140 g di cioccolato fondente, 100 g di burro, 100 g di zucchero, 2 tuorli, 1 dl di panna, sale

Preparazione
1. Spezzettate il cioccolato e riducetelo in scaglie: fatelo sciogliere a bagnomaria e versatelo poi in un pentolino capiente dove andrete ad amalgamarlo insieme agli altri ingredienti per la preparazione della crema
2. Cuocete il tutto a fuoco basso fino a quando il composto non sarà cremoso e omogeneo: mescolate di tanto in tanto e, dopo circa 10 minuti, togliete dal fuoco e riponete in frigo per 60 minuti
3. Nel frattempo preparate la torta: montate tuorli e zucchero e incorporate gradualmente panna, olio e farina. Setacciate lievito e cacao e amalgamate il tutto. Infine aggiungete gli albumi montati a neve con delicatezza
4. Versate in una teglia foderata e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 45 minuti
5. Una volta pronta (fate la prova dello stuzzicadenti per accertarvi della cottura) tagliate la torta a metà e farcitela con la crema: tenetene però a parte una quantità sufficiente per ricoprire la superficie della torta e, se ne avete, utilizzate dei riccioli di cioccolato per la guarnizione

mercoledì 19 settembre 2012

Straccetti di manzo

Oggi vi propongo una ricetta velocissima che ho preparato in quattro e quattr'otto per mio marito: si tratta di semplici straccetti di vitello conditi con olio e aceto balsamico accompagnati da un bel contorno di pomodorini e rucola.

Bè, a volte basta proprio poco per avere un marito gioioso e riconoscente al proprio fianco, non me ne capacito!! ;)
Ecco la ricetta….

Carne di manzo con rucola e pomodorini



Ingredienti: 200 g di manzo tagliato a straccetti, 50 g di pomodorini, 50 g di rucola, 1 cucchiaio di aceto balsamico, 2 cucchiai di olio evo, sale e pepe q.b.


Preparazione

Sciacquate bene i pomodorini e affettateli a metà: condite con 1 cucchiaio di olio, sale e pepe e lasciate riposare per una mezz'ora.
Intanto lavate la rucola e fatela scolare.
Mettete sul fuoco una padella con un cucchiaio di olio e scottate gli straccetti di carne, sfumate con l'aceto balsamico e proseguite a fuoco basso per alcuni minuti.
Infine impiattate la carne e decorate con rucola e pomodorini.

domenica 16 settembre 2012

Amaretti di nocciole

Questo fine settimana ho sperimentato una versione alternativa dei classici amaretti sostituendo buona parte delle mandorle con le nocciole: il vantaggio sta nel fatto che, oltre ad essere notevolmente buoni, questi dolcetti mi hanno evitato di dover uscire a fare spesa solo per comprare un pò di mandorle in più ;)

Tra i punti a favore degli amaretti:
- sono morbidi, e quindi adatti anche a chi ha problemi di dentatura (vedi nonna marito, tanto per dirne una!)
- sono senza farina, e quindi adatti ai celiaci
- sono senza tuorli burro, e quindi tendenzialmente adatti anche per chi è a dieta
- sono stra buoni :)

Ecco qui la ricetta!

Amaretti dolci con nocciole e mandorle


Ingredienti: 2 albumi, 160 g di nocciole pelate, 40 g di mandorle, 160 g di zucchero di canna

Preparazione

1. Ponete le nocciole sulla placca da forno e fatele tostare per una quindicina di minuti, tritatele nel mixer e poi tritate anche le mandorle
2. Separate tuorli e albumi e mescolate questi ultimi insieme allo zucchero: unite nocciole e le mandorle e amalgamate bene
3. Ricoprite la ciotola che avete utilizzato con la pellicola e fate riposare in frigo per circa 30 minuti
4. Una volta trascorso il tempo di riposo date una bella rimescolata all'impasto e predisponete una placca da forno rivestita: ora trasferitevi piccole quantità con un cucchiaino in modo tale da andare a formare gli amaretti. Schiacciateli leggermente e poneteli a una certa distanza gli uni dagli altri
5. Infornate e cuocete per 25 minuti a 180 gradi

venerdì 14 settembre 2012

Torta sbrisolona

Agriturbook
Mmmmm questa torta è una vera delizia: decisamente calorica ma buonissima.

Ho provato la ricetta della sbrisolona tradizionale, che prevede una bella dose di burro (oppure meno burro ma in aggiunta anche lo strutto, che preferisco non utilizzare): il risultato è impeccabile, ma per i miei gusti leggermente stucchevole.

La prossima volta proverò a renderla un po' più light, visto che sono amante delle torte leggere e dei sapori delicati: ma per adesso vi propongo la ricetta "ufficiale" che, vi assicuro, non è niente male! Tutt'altro!! :)

Ricetta mantovana della torta sbrisolona



Ingredienti: 200 g di farina, 200 g di farina di mais, 200 g di burro, 200 g di mandorle, 200 g di zucchero, 2 uova, 1 bustina di vanillina, scorza di limone, un pizzico di sale

Preparazione

1. Per prima cosa tirate fuori dal frigo il burro in modo tale che si sciolga e risulti morbido al momento dell'utilizzo
2. Tritate grossolanamente le mandorle già sgusciate e impastatele insieme alle due farine
3. Unite anche la vanillina e lo zucchero: poi grattugiate la scorza di un limone e amalgamate il tutto insieme a 2 tuorli d'uovo
4. Aggiungete il burro ammorbidito, il sale e impastate nuovamente
5. Foderate con carta da forno una teglia rotonda e trasferitevi il composto: cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 40/45 minuti

mercoledì 12 settembre 2012

Riso integrale con verdure

Questa ricetta l'ho cucinata pochi giorni fa' perché avevo voglia di un risotto leggero: mi è venuto in mente quello che preparava mia mamma anni e anni fa' ai famosi tempi della "dieta del minestrone".

Naturalmente non mi sono mai avvicinata alla sua brodaglia (con tutto il rispetto per chi invece riesce a seguire questa dieta!!) ma il riso devo dire che non era niente male: così ho provato a riprodurlo con qualche variante e il risultato è stato molto gradito! Certo, non aspettatevi un risotto formaggioso e cremoso, ma devo dire che a me è proprio piaciuto :) Ecco come fare (le dosi sono per due persone).

Ricetta del riso integrale con verdure


Ingredienti: 170 gr di riso integrale, 1 zucchina, 1 carota, 1 costa di sedano, 1/2 cipolla, rosmarino, brodo vegetale, olio, Vinchef, peperoncino q.b.

Preparazione

1. Riducete in piccoli cubetti tutte le verdure e rosolatele insieme al rosmarino nella pentola dove andrete a cuocere il risotto
2. Quando la cipolla sarà imbiondita e le verdure colorite unite il riso e procedete alla normale cottura con il brodo vegetale caldo
3. Verso metà cottura sfumate con Vinchef e, una volta portata a termine, potete aggiungere se lo gradite una spolverata di peperoncino

lunedì 10 settembre 2012

Biscotti al miele

Ricettina leggera per riprendere le buone abitudini dopo giorni di mangiate non indifferenti!

Ho trovato questa ricetta senza burro dei biscotti integrali al miele che era esattamente quello che cercavo: qualcosa di leggero da mangiare a colazione, perfetto insieme al tè o insieme allo yogurt.

Insomma i buoni propositi ci sono… ed ecco la ricetta ;)

Biscotti al miele light


Ingredienti: 300 g di farina integrale, 2 uova, mezzo bicchiere di latte, 1 cucchiaio di olio, 2 cucchiai di miele, mezza bustina di lievito, 80 g di zucchero

Preparazione

1. In una ciotola rompete le uova e amalgamatele con farina, olio e zucchero
2. Versate il latte in un pentolino e scioglietevi il miele, poi unite il liquido all'impasto che diventerà più morbido e facile da lavorare. Create un panetto omogeneo e piuttosto solido
3. Avvolgete il tutto nella pellicola e lasciate riposare in frigo per 30 minuti
4. Stendete l'impasto su un piano in legno e appiattitelo con un matterello: l'altezza deve essere di circa mezzo centimetro. Tagliate utilizzando uno stampo rotondo o il bordo di un bicchiere inumidito in modo da ottenere tanti dischi che saranno i vostri biscotti
5. Disponeteli quindi in una teglia foderata: cuocete in forno preriscaldato per circa 20 minuti a 160 gradi

mercoledì 5 settembre 2012

Ciambellone marmorizzato

Corriere.it
Un dolce classico per la colazione o la merenda, facile da preparare e davvero buonissimo. Io lo adoro inzuppato nel caffè, e declinato in tutte le sue varianti come la torta o il plum cake marmorizzati.

Proprio quest'ultimo è stato una delle mie colazioni preferite durante l'estate, naturalmente insieme ai croissant francesi ;)

Ricetta della ciambella soffice con mandorle e cioccolato


Ingredienti: 4 uova, 125 g di farina, 125 g di fecola di patate, 250 g di burro, 250 g di zucchero, 100 g di mandorle, 90 g di cioccolato fondente, cacao in polvere, 1 bustina di vanillina, 2 cucchiai di latte, sale

Preparazione

1. In una terrina amalgamate farina, lievito e fecola setacciati, aggiungete un pizzico di sale e unite mandorle tritate e vanillina
2. In una ciotola distinta lavorate il burro morbido insieme allo zucchero fino a quando non ne risulterà una crema chiara e spumosa: incorporate delicatamente le uova sbattute, il latte e il composto di farina precedentemente preparato. Quindi dividete il tutto in due parti
3. Sciogliete il cioccolato sminuzzato a bagnomaria con 1 cucchiaio di acqua. Nel frattempo sciogliete 2 cucchiaini di cacao in 1 cucchiaio di acqua. Infine incorporate entrambi a una delle due parti dell'impasto
4. Imburrate e infarinate lo stampo ad anello e versatevi i composti a cucchiaiate alterne: effettuate con la forchetta un movimento circolare per ottenere il disegno "marmorizzato"
5. Cuocete in forno caldo a 180 gradi per 60 minuti. Sfornate e servite decorando con lo zucchero a velo

martedì 4 settembre 2012

Risotto mela e zafferano

Ieri sera ho espresso la mia nota "maestria" in cucina creando un nuovo risotto con quello che trovavo in frigo ed è uscito un dubbio mix di zafferano, mela, uvetta e frutta secca, che mi ha lasciata assai perplessa fino al momento dell'assaggio: proprio buono!

Per fortuna perché devo ammettere che le mie iniziative culinarie possono essere discutibili, ma sta volta è andata bene ;)

E quindi ecco a voi la ricetta (le dosi sono per 3 persone)!

Risotto allo zafferano con mela, frutta secca e uvetta


Ingredienti: 270 g di riso, 1/2 mela, 10 mandorle, 2 manciate di pinoli, 2 manciate di uvetta, semi misti (girasole, lino, zucca), 1 cipolla piccola, misto di verdure per soffritto, 1 bustina di zafferano, 1/2 bicchiere di Vinchef, sale, olio, salsa balsamica, rosmarino, dado vegetale

Preparazione

1. Tagliate la cipolla a fettine sottili e rosolatela in padella insieme al rosmarino e al misto di verdurine: io ho usato quello surgelato con carote a cubetti e piselli, ma si fa in un attimo a prepararlo con verdure fresche. Unite anche la frutta secca, i semi misti e la mela tagliata a piccoli cubetti

2. Soffriggete per alcuni minuti, quindi versate nella pentola il riso e portate a cottura bagnando con il brodo caldo: mescolate costantemente, a metà cottura unite anche l'uvetta e sfumate con Vinchef

3. Pochi minuti prima di terminare la cottura spolverizzate con lo zafferano, grattugiate abbondante parmigiano e mantecate con qualche fiocco di burro per dare maggiore cremosità

4. Servite caldo e decorate con la glassa balsamica

Frittelle di mele

Da brava astigiana quale sono sto attendendo, come ogni anno, Sagre e Douja d'Or che sono ormai vicini!!
E come sempre sto già mettendo a punto il piano organizzativo per limitare le attese in coda e massimizzare il cibo in pancia: anni e anni di esperienza mica per niente ;)

Ecco la ricetta di uno dei miei dolci preferiti, le frittelle di mele, che anche quest'anno sono in cima alla mia lista!

Come preparare le frittelle di mele: ricetta piemontese


Ingredienti: 3 mele, 200 ml di latte, 2 uova, 180 g di farina, 1/2 bustina di lievito vanigliato, zucchero, rum, sale e olio

Preparazione

1. Rompete le uova separando tuorli e albumi

2. In una ciotola versate latte, farina setacciata, i tuorli delle uova, 2 cucchiai di zucchero e 2 di rum: unite il lievito e una presa di sale. Amalgamate gli ingredienti accuratamente fino ad ottenere un composto omogeneo

3. Montate a neve gli albumi e, con molta delicatezza, incorporateli al resto. Lasciate riposare per mezz'ora

4. Nel frattempo preparate le mele sbucciandole e tagliandole a fette rotonde abbastanza spesse: trascorsi i 30 minuti di riposo della pastella immergetevi le fettine una a una in modo tale che siano completamente ricoperte dall'impasto

5. Mettete sul fuoco una padella con abbondante olio e friggete fino a quando le frittelle non risulteranno ben dorate: trasferitele quindi in un piatto con carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso e servite spolverando con zucchero a velo

lunedì 3 settembre 2012

Zuppa valdostana

Uno legge "zuppa" e pensa "Bene, magari è un piattino dietetico". Vi disilludo subito: niente di più lontano da ciò!!

Oggi vi propongo una ricetta valdostana ispirata al week end appena trascorso: siamo stati in un carinissimo hotel di montagna, a Champoluc, che non a caso era fornito anche di centro benessere e ottima pasticceria!

Non vi proporrò un dolce, ok, ma vi assicuro che a livello di calorie si batte più che degnamente ;)

L'originale credo che preveda anche la verza, ma quella che ho mangiato io era a base di brodo, formaggio e pane.

Ah….naturalmente, viste le premesse, il risultato non ricorda minimamente una zuppa, immaginate piuttosto una bella lasagna…un piatto di cannelloni al forno gratinati… ecco, adesso ci siamo!

Ricetta della zuppa alla valdostana con pane e formaggio



Ingredienti: 200 g di fontina, 50 g di burro, 1 litro e mezzo di brodo, 1/2 cipolla, pane, parmigiano grattugiato, pan grattato, sale e olio

Preparazione

1. Coprite con olio il fondo di una padella e soffriggete la cipolla affettata fine. Unite il pane tagliato a fettine e rosolatelo per alcuni minuti
2. Togliete dal fuoco e distribuite il pane sul fondo di una pirofila, coprite con la fontina a filettini e qualche fiocco di burro. Poi cominciate con un altro strato di fette di pane, fontina e burro
3. Arrivati all'ultimo strato versate il brodo, cospargete con burro, pan grattato e parmigiano abbondante
4. Cuocete in forno preriscaldato a 200 gradi per 25 minuti.

venerdì 31 agosto 2012

Angel cake ricetta

http://blog.girlybubble.com
Ho fatto una scoperta fantastica, probabilmente ero l'unica a non essere a conoscenza di questa torta…. meglio tardi che mai :D

Tra l'altro è molto famosa la Angel Cake di Luca Montersino, come è possibile che non l'abbia mai assaggiata?? Malissimo!!!

La Angel Cake risulta davvero leggera, senza grassi ed è l'ideale per me che in questi giorni sono inspiegabilmente assalita da una fame assassina che si riversa in particolare sui dolci naturalmente…Per lo meno cerchiamo di limitare i danni ;)

Ecco la ricetta della Angel Cake americana


Ingredienti: 12 uova, 150 g di farina, 250 g di zucchero, 1 bustina di vanillina, 5 g di cremor tartaro, 1 pizzico di sale, frutta fresca

Preparazione

Il punto fondamentale prima di iniziare il procedimento è: cosa me ne faccio di tutti i tuorli?
Maionese, frittate, torte salate… Dovete avere le idee ben chiare sul futuro dei vostri tuorli perché per la Angel Cake si utilizzano solo gli albumi! Quindi organizzatevi per non ritrovarvi a sprecare il resto ;)

Si comincia!

1. Separate tuorli e albumi e scaldate questi ultimi a bagnomaria (45 gradi), mescolateli leggermente con la frusta: trasferiteli in una ciotola capiente e montateli a neve

2. Quando saranno bianchi unite il cremor tartaro setacciato (è un agente lievitante in polvere che potete trovare in alcuni supermercati e farmacie), poi - gradualmente - lo zucchero e infine la vanillina.
Continuate a sbattere con le fruste per alcuni minuti e trasferite tutto in un'altra ciotola di grandi dimensioni

3. Incorporate la farina e il sale, sempre in maniera graduale e setacciandoli, e mescolate con una spatola dal basso verso l'alto

4. Rivestite uno stampo apribile con carta da forno e riversatevi delicatamente il composto: cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per una quarantina di minuti. Fate la "prova dello stuzzicadenti" per sapere quando sfornare: se, punzecchiando la torta, questo resterà asciutto sarà il momento

5. Una volta completata la cottura sformate la angel cake, lasciate raffreddare e spolverate di zucchero vanigliato. Divino accompagnare con la frutta fresca!!

Ultima indicazione: per un risultato ottimale si dovrebbe utilizzare lo stampo apposito che è molto simile a quello per ciambella, con bordi alti e fondo piatto estraibile.

Branzino al pomodoro

Buongiorno e buon venerdì :) Oggi vi propongo una ricetta di pesce che ho cucinato giusto ieri sera per mio marito.

Davvero semplice semplice ma è stata molto apprezzata.

Ho utilizzato i filetti di branzino surgelati, ma tanto meglio se avete la possibilità di utilizzare il pesce fresco!

Come primo piatto ho preparato il risotto con zucchine e formaggio e, per finire, una buona macedonia. Una cenetta veloce che ha lasciato entrambi soddisfatti e appagati ;)

Filetti di branzino al pomodoro e carote


Ingredienti: 2 filetti di branzino, 2 carote piccole, 1 pomodoro, 1 spicchio d'aglio, 1 spicchio di cipolla, rosmarino, prezzemolo, salvia, 1/2 bicchiere di Vinchef, olio q.b., sale q.b

Preparazione

1. Lavate bene le verdure e asciugatele. Affettate le carote: io ne ho ridotta una a cubetti piccoli per il soffritto e l'altra l'ho grattugiata.
Riducete anche la cipolla e l'aglio in quadrotti

2. Mettete sul fuoco una pentola coperta di olio evo, soffriggetevi le verdure a cubetti insieme alle erbe. Quando sono leggermente dorate unite i pomodori e proseguite la cottura per pochi minuti

3. Aggiungete quindi i filetti di branzino e dorateli da ambo i lati. Aggiungete le carote grattugiate e, quasi a fine cottura, sfumate con Vinchef

Ed ecco pronto il nostro piattino, spero che vi piaccia ;)

lunedì 27 agosto 2012

Torta all'uva

Buongiorno e ben tornati dalle vacanze! Prepariamoci spiritualmente all'autunno con una ricetta golosa a base di uva ;)

L'ho trovata in rete tempo fa' e ormai è una tradizione prepararla una volta rientrata dalle ferie…. dolce consolazione per affrontare il rientro!

Ricetta della torta dolce all'uva


Ingredienti: 3 uova, 220 g di farina, 140 g di burro, 120 g di zucchero, 300 g di uva bianca, 200 g di uva nera, 1 bustina di lievito

Preparazione

1. Lavate e asciugate l'uva, poi tagliate in due gli acini provandoli dei semini
2. In una ciotola mescolate le uova con farina, burro morbido e lievito: impastate bene e incorporate successivamente gli acini preparati
3. Imburrate e infarinate la tortiera quindi versatevi l'impasto: cuocete in forno a 180 gradi per circa 40 minuti
4.Una volta sfornata la torta spolverate con lo zucchero a velo

giovedì 9 agosto 2012

Crema cioccolato e pesche vegan

Perennemente invasa dalle "pesche limonine" di Variglie, che come ogni estate che si rispetti abbondano in ogni dove, eccomi di nuovo alle prese con una nuova creazione a base di…. pesche...

Tra le nostre e quelle dei vicini è un trionfo di pesche :D

E allora dopo gli innumerevoli vasetti di marmellata che ancora troneggiano in cucina in cerca di sistemazione ecco una bella cremina di pesche e cioccolato.

Ho provato una ricetta trovata su Veganblog perché mi sembrava leggera e abbastanza dietetica: il risultato è piuttosto simile alla crema di cioccolato Valsoia, che a me personalmente piace, quindi posso dirmi soddisfatta del mio operato :)
E soprattutto non ho attentato alla dieta dei miei genitori, che quando sono a casa io corrono grossi rischi culinari ;)

Pesche e cioccolato: dolce vegano delizioso


Ingredienti: 8 pesche, 8 cucchiai di zucchero di canna, 4 cucchiai di panna di soia, 4 cucchiai di farina di nocciole, 8 cucchiai di cioccolato amaro in polvere

Preparazione

1. Lavate bene le pesche, sbucciatele e privatele del nocciolo, poi tagliate a pezzetti e cuocete in un pentolino con 4 cucchiai di zucchero.
Una volta ammorbidite scolatele conservando il liquido di cottura
2. Trasferitele nel frullatore e mixate con altri 4 cucchiai di zucchero, il cioccolato, la farina e la panna
3. Fate caramellare il sugo delle pesche e, una volta intiepidito, incorporatelo al composto di cioccolato che avrete trasferito nelle ciotoline: decorate con alcune fettine di pesca

mercoledì 8 agosto 2012

Polpette vegetariane

Oggi vi propongo una delle mie innumerevoli ricette vegetariane, per la gioia di tutti ;) Scherzi a parte… queste polpettine sono davvero buone, apprezzate anche dal marito ardentemente carnivoro quindi spero che vi piacciano.

Ho trovato la ricetta su Cucina Italiana e la prima sperimentazione ha avuto successo, quindi di tanto in tanto le ripropongo, magari con qualche variante a seconda di quello che ho in frigo.

Le ho anche servite fredde accompagnate da una salsina allo yogurt in occasione di un aperitivo da me e hanno riscosso successo. Va be, non voglio esaltarle troppo, non esageriamo con le aspettative! Insomma ecco la ricetta :)

Ricetta delle polpette di verdure e formaggio


Ingredienti: 500 g di patate, 3 uova, 100 g di crescione, 50 g di caprino, 200 g di fave, farina, pangrattato, parmigiano, olio, sale e pepe

Preparazione

Lessate le patate in una pentola a pressione oppure in acqua bollente, poi pelatele e passatele.
Mondate bene il crescione e soffirggetelo in padella con un filo di olio e, se volete, uno spicchio di aglio. Salate e, quando sarà appena scottato, togliete dal fuoco e lasciate intiepidire.
Nel frattempo sbollentate le fave e, una volta intiepidite, passatele al mixer insieme al crescione.
Amalgamate il composto alle patate, unite il caprino, un uovo e un cucchiaio abbondante di parmigiano: salate e pepate a piacere.
Ora sbattete le altre due uova, create le polpettine e infarinatele: passatele nelle 2 uova, poi nel pangrattato e friggete in padella con olio caldo.
Infine trasferite in un piatto con carta da cucina, assorbite l'unto e servite. Ottime accompagnate da una semplice insalata.

martedì 7 agosto 2012

Crema inglese

Essendo grande amante ed estimatrice di qualsiasi tipologia di crema, e avendo giusto quelle 6/7 uova di troppo che non sapevo come smaltire, ieri ho pensato di sperimentare questa preparazione, leggermente diversa dalla tradizionale crema pasticcera "della nonna" (mio cavallo di battaglia in assoluto).

Il risultato è una delizia e per colazione è una bella bomba ;)
Uova, latte, zucchero, un pò di frutta…..direi che a questo punto sono a posto per tutto il giorno!!

Ovviamente potete utilizzarla per farcire torte e sfoglie oppure per accompagnare i biscotti secchi.

Ricetta della crema inglese


Ingredienti: 500 ml di latte, 1 baccello di vaniglia, 125 g di zucchero, 6 tuorli, scorza di limone, panna montata q.b., frutti di bosco q.b.

Preparazione

Fate bollire il latte in un pentolino insieme alla vaniglia e grattugiatevi la scorza di limone.
Montate i tuorli e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso: togliete la vaniglia dal latte e unitelo gradualmente alla crema mescolando con un cucchiaio di legno.
Cuocete a fuoco basso per una ventina di minuti, facendo sempre attenzione a non raggiungere il bollore e continuando a mescolare di tanto in tanto. Quando la crema sarà più densa e velerà il cucchiaio sarà il momento di togliere dal fuoco: lasciate raffreddare e trasferite nelle coppette.
Decorate con qualche spruzzata di panna montata e i frutti di bosco.

venerdì 3 agosto 2012

Frappè al caffè

Oggi vi propongo una delle mie merende estive preferite, da preparare rigorosamente quando si è in vacanza e si va a dormire tardi perché non so voi, ma a me il caffè pomeridiano dà una bella botta di vita!

Il risultato è sublime :) Provate anche con il gelato al cioccolato o alla stracciatella, poi mi dite!!

Crema golosa al caffè


Ingredienti: 4 tazzine di caffè, 1 dl di latte freddo, 150 g gelato alla crema, 1 cucchiaio di zucchero, cubetti di ghiaccio

Preparate il caffè utilizzando una caffettiera da quattro, io l'ho preparato piuttosto forte. Poi versate il gelato nel frullatore e versatevi il caffè con lo zucchero e il latte.
Aggiungete anche alcuni cubetti di ghiaccio e frullate il tutto per un paio di minuti.
Versate il frappè nei bicchieri….e se proprio vogliamo anche una spruzzata di panna male non ci sta :D

mercoledì 1 agosto 2012

Marmellata di pesche

In questi giorni fervono i lavori per la marmellata grazie alle pesche limonine che abbiamo raccolto in campagna: sono deliziose!!

Il procedimento è semplicissimo, l'unico sforzo è quello di mettersi ai fornelli nonostante il caldo…. ma quest'inverno sarete decisamente felici di averlo fatto ;)

Ricetta della marmellata di pesche gialle


Ingredienti: 1 limone, 1 kg di pesche, 400 g di zucchero

Preparazione

1. Sbucciate le pesche e tagliatele a fettine, poi riponetele in una pentola capiente e unite lo zucchero con il succo di limone.

2. Cuocete a fuoco basso per circa 40-50 minuti avendo cura di mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno

3. Trasferite nei barattoli precedentemente sterilizzati, chiudete bene e conservate in un luogo fresco

lunedì 30 luglio 2012

Cous cous vegetariano

Ieri sera cenetta della domenica tutta vegetariana….per la mia gioia!!
Ho preparato un super cous cous di verdure e tofu che, modestia a parte, è venuto proprio bene :)

Per contorno insalata di lattuga fresca con noci, mandorle e nocciole tostate; pane integrale con semi di lino e - per il marito mai sazio - frittatina di verdure e formaggio fresco. Dulcis in fundo macedonia di fragole e mirtilli con zucchero e limone.

Ed ecco di seguito la ricetta del piatto forte che, a ben pensarci, non è solo vegetariano ma vegano perchè non ho utilizzato nè uova nè formaggi.

Cous cous vegano con tofu e verdure


Ingredienti: cous cous, mezzo peperone, 1 zucchina, 1 carota, piselli, salsa di pomodoro, tofu, 2 wurstel vegetali, semi misti, rosmarino, alloro, salvia, menta, peperoncino, sale, olio

Preparazione

Preparate il cous cous secondo le istruzioni riportare sul retro della confezione (generalmente lo si mette in acqua calda e lo si lascia gonfiare per 5 minuti). Fate riposare e tenete a parte aggiungendo un cucchiaio di olio per evitare che si attacchi e sgranandolo bene con la forchetta.

Nel mentre lavate e affettate le verdure riducendole in piccoli pezzi: cuocete al vapore e togliete dal fuoco poco prima che siano del tutto cotte.

Scaldate a fuoco medio in una padella con l'olio, i semini e gli aromi vari, poi incorporate le verdure, salate, e saltate in modo che restino croccanti. Aggiungete anche qualche cucchiaino di salsa di pomodoro.

In un padellino a parte cuocete il tofu tagliato a cubetti e i wurstel vegetali, salate a piacere e insaporite con semini e aromi.

Infine unite cous cous, verdure, tofu e wurstel in una ciotola capiente, pepate a piacere e riponete in frigo (o, se preferite, consumate caldo, è buono in ogni caso!!).

giovedì 26 luglio 2012

Pollo con salsa agrodolce

I contrasti in cucina sono un must! Danno un twist in più anche agli ingredienti e alle ricette più semplici, come nel caso del pollo accompagnato dalla salsa agrodolce, che dà quel tocco esotico a questo secondo piatto. La preparazione è piuttosto semplice: date ascolto all'autrice di questa ricetta, Mari di Dulcis in Food e provate per credere!

Ingredienti

petto di pollo o tacchino bollito
uva bianca
1 cipolla
1 costa di sedano
cetriolini sott'aceto
passata di pomodoro
uva passa
pinoli
1 bicchiere di Vinchef
capperi
zucchero
aceto
olio e.v.o.
sale

Ma vediamo la preparazione: per prima cosa mettete in una padella l'olio con la cipolla tagliata a velo e il sedano sbollentato per un minuto e tagliato a pezzetti; dopo aver fatto insaporire, aggiungete a questo fondo di verdure un cucchiaio di pinoli, un cucchiaio di uva passa e qualche cappero, e poco dopo unire anche della salsa di pomodoro e qualche cetriolino tagliato.
Nel frattempo, mentre il nostro sughetto si rapprende un po', mettiamo in un altro pentolino due cucchiai di zucchero con un po' d'acqua a formare una sorta di caramello: quando lo zucchero inizia a prendere un po' di colore unite una manciata di chicchi d'uva, fateli saltare per qualche istante e poi sfumate con un goccio d'aceto e il bicchiere di Vinchef.
Unite l'uva al sughetto di verdure e pomodoro e aggiungetevi anche il petto di pollo precedentemente sfilacciato a pezzetti non troppo piccoli con un coltello, e fate bene insaporire il tutto per qualche minuto. Siate pazienti e non divorate tutto subito! Lasciando intiepidire il pollo per qualche minuto diventerà ancora più gustoso!

martedì 24 luglio 2012

La ricetta del gazpacho andaluso: un'esplosione di freschezza

Me ne sono innamorata fin dalla prima volta in cui ho visto il bellissimo film Donne sull'orlo di una crisi di nervi di Almodovar. Da allora sono passati molti anni e solo recentemente mi sono decisa a scovare la ricetta del gazpacho andaluso, una zuppa estiva molto rinfrescante che mi ha sempre incuriosita. La preparazione è davvero semplice, tutti gli ingredienti sono a crudo e il sapore è capace di trasportarci in quelle soleggiate terre della Spagna. Io l'ho preparato anche per una festa di compleanno, messo in bicchierini trasparenti e servito con cetrioli a dadini e pane tostato. Da provare assolutamente!

Ingredienti
Pomodori da sugo maturi, 600 gr
1 Peperone verde e 1\2 peperone rosso
100 gr di mollica rafferma
1 cetriolo
1 spicchio d'aglio
1 cipolla rossa di Tropea di media grandezza
Aceto di vino bianco 1\2 bicchiere
50 ml olio evo
sale e pepe q.b.

Mettete in una ciotola la mollica di pane e copritelo con l'acqua fredda e il mezzo bicchiere di aceto di vino bianco (che non sia troppo forte, mi raccomando). Spellate i pomodori e privateli dei semi e dell'acqua da vegetazione, dopo di che riduceteli a dadini; pulite il cetriolo e i peperoni e tagliate tutto a cubetti, mettendoli in un frullatore insieme alla cipolla e all'aglio mondati; aggiungete a filo l'olio e fate frullare bene, in modo da ottenere un composto denso, liscio e omogeneo; aggiungete il pane strizzato, aggiustate eventualmente di sale, pepe e aceto (che si deve sentire lievemente) a seconda dei vostri gusti e frullate di nuovo per qualche secondo.
Fate riposare il gazpacho qualche ora in frigorifero e servitelo freddissimo accompagnato da alcune ciotoline contenenti dadini di verdure (cipolla, peperone, pomodoro, cetriolo), pane fritto nell'olio (o tostato), uovo sodo, con cui i vostri commensali guarniranno il proprio gazpacho a piacere.

venerdì 20 luglio 2012

Come fare il gelato in casa senza la gelatiera? Ecco fatto!

Un alimento che fa sparire tutti i miei buoni propositi dietetici? Naturalmente, il gelato! Eh sì, in estate si può dire no a tutto (o quasi tutto!) ma è difficile rifiutare una coppa di gelato, meglio ancora se fatta di due o tre gusti e un po' di panna. Insomma, messi da parte i fioretti per la linea e il panico per la cellulite, ho deciso di preparare il gelato fatto in casa. Piccolo problema: non ho la gelatiera! Altro problema: non l'ho mai fatto e rischio di ottenere un cubo di ghiaccio! Ma...a parte questi piccoli dettagli...la ricetta è facilissima: io ho scelto il gelato al cioccolato, uno dei più semplici e dei miei preferiti.



Ingredienti
100 gr di cioccolato fondente
250 ml di latte intero
100 gr di zucchero
2 tuorli
1 cucchiaio di farina
250 ml di panna fresca

Per prima cosa, ho messo i 100 gr di cioccolato fondente a bagnomaria, per farli sciogliere completamente; a parte in un altro pentolino ho messo il latte e il cucchiaio di farina, mescolando in continuazione fino ad arrivare a ebollizione.
Quando la cioccolata si è completamente fusa e il latte ha cominciato ad assumere una consistenza quasi cremosa, ho versato piano piano la cioccolata nel pentolino del latte, continuando a mescolare con molta cura a fuoco spento.
A parte ho sbattuto energicamente i tuorli e lo zucchero, fino a ottenere uno zabaione spumoso che ho incorporato al latte e cioccolata che, nel frattempo, si era raffreddato. Ponete il composto su un fuoco molto basso, mescolando sempre fino ad arrivare a ebollizione. Fate raffreddare la crema così ottenuta e poi aggiungete la panna fresca. A questo punto, è l'ora del freezer: dovrete essere pazienti, perché per le prime due ore in freezer, dovrete mescolare il composto ogni 30 minuti. L'importante è rompere i cristalli di ghiaccio che si formeranno all’inizio, per lasciar congelare il gelato con calma e in maniera che rimanga cremoso!

mercoledì 18 luglio 2012

Smoothie alla banana

Foto di Anna Marconi
Stamattina ho preparato una di quelle ricette che ti fanno sentire la più salutista del mondo :) Visto che faccio sempre uno spuntino con yogurt e cereali ho pensato a una piccola "variazione su tema" e ho preparato un bello smoothie cremoso.

Ho decorato con la granella di frutta secca, che rappresenta l'altro immancabile spuntino quotidiano e sopratutto si sposa a perfezione!

Visivamente è molto invitante, ma non l'ho ancora mangiato….a più tardi il verdetto!!

Ricetta smoothie con yogurt, frutta e granella


Ingredienti: 1/2 banana, 1 pesca, 175 g di yogurt al miele, granella di nocciola e mandorle, cereali, ghiaccio

Preparazione

Affettate la banana e la pesca e versate in un blende: unite lo yogurt, aggiungete un cucchiaino di miele,  un cucchiaino di nocciole/mandorle tritate e uno di cereali. Aggiungete il ghiaccio (6/7 cubetti) e frullate.
Versate il composto nei bicchieri e riponete in frigo: al momento di consumare cospargete ancora con la granella e i cereali e, se le avete, alcune gocce di cioccolato.

mercoledì 11 luglio 2012

Nuovo blog dedicato all'enogastronomia!

Buongiorno a tutti! Dedico il post di oggi non a una ricetta, ma a un nuovo interessante blog firmato Toso sul network Postificio: http://toso.postificiobrand.com/.

Ovviamente non mancano le news e i rimandi a Vinchef ;) Ma con questo blog sarà soprattutto possibile scoprire le tante tematiche legate alla produzione vinicola Toso, con le ultime news aziendali e, più in generale, quanto orbita intorno al gustoso mondo dell'enogastronomia.


Se volete la mia…..date uno sguardo alle migliori mete enogastronomiche per le vacanze, magari trovate qualche spunto interessante!!

Se il blog vi ispira…..tenetelo d'occhio!! :D

lunedì 9 luglio 2012

Mousse all'albicocca

Ricetta veloce e semplicissima per un dolce estivo fresco e leggero.

Avevo delle meravigliose albicocche fresche con possibilità infinite: marmellata? Crostata? Plum cake alle albicocche? Ebbene....No! Niente di tutto ciò.
Ho optato per una mousse spumosa davvero appagante, eccola qui!!

Ricetta della mousse di albicocca con lamponi


Ingredienti: 20 cl di latte condensato, succo di 1/2 limone, 500 g di albicocche, 150 g di lamponi, 80 g di zucchero

Preparazione

1. Mettete in un recipiente il latte condensato e lasciatelo in freezer per circa 15 minuti
2. Nel frattempo preparate la frutta lavando bene albicocche e lamponi. Frullate la polpa di albicocca insieme allo zucchero e al succo di limone e versate in un recipiente
3. Montate il latte con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto spumoso, poi incorporate delicatamente la purea di albicocche
4. Ora preparate le coppette nelle quali andrete a servire la mousse e disponetevi al fondo uno strato di lamponi: poi versatevi la mousse e decorate con altri lamponi
5. fate raffreddare in frigorifero per circa 1 ora

Toma e crostini valdi con verdure

Francesca in the Kitchen
Un bel piattino proposto dal blog Francesca in the Kitchen che devo sperimentare al più presto!!

Mio marito adora toma e tomini in ogni possibile declinazione: questa, tra tante, mi sembra semplice e molto appetitosa, arricchita da una riduzione di salsa balsamica che mi ispira moltissimo.
Io ho sempre utilizzato quelle già pronte, lo ammetto, ma è giunto il momento di fare il grande passo versa la riduzione di balsamico fatta in casa: e sia :D

p.s. Io voto le verdure "croccanti"!!

Crostini croccanti con toma all'aceto balsamico


Ingredienti: 8 friggitelli, 4 zucchine, 1/2 bicchiere di Vinchef, 1 cipollotto, sale e olio q.b., aceto balsamico, miele

1. Fate dorare il cipollato con un filo di olio e, nel frattempo, lavate le zucchine e tagliatele a fiammifero
2. Unite zucchine e friggitelli in padella, salate e sfumate con Vinchef: proseguite la cottura a fuoco medio per una decina di minuti
3. Scaldate 1 bicchiere di aceto balsamico in un pentolino e aggiungetevi un cucchiaio di miele: lasciate cuocere a fiamma bassa fino a quando la salsa non si sarà ridotta della metà
4. Preparate i crostini e disponetevi la toma (volendo potete farla fondere leggermente)
5. Una volta raffreddata la salsa utilizzatela per decorare i crostini e impiattate insieme alle verdure

venerdì 6 luglio 2012

Sorbetto al limone

Io lo adoro bello cremoso a fine pasto, ma anche tra una pietanza e l'altra di un pranzo sostanzioso.
Oltre che, naturalmente, come merenda estiva!
Il sorbetto al limone è versatile, dolce e al tempo stesso poco calorico se paragonato a gelati e merendine.

Ho provato alcuni preparati, ma è talmente semplice la preparazione che secondo me vale la pena di comprare dei bei limoni e cucinarlo in casa. Ecco come fare.

Ricetta per il sorbetto di limone fatto in casa


Ingredienti: 200 ml di succo di limone, 1 pezzetto di scorza di limone, 200 g di zucchero, 450 ml di acqua, 1 albume d'uovo

Preparazione

1. Fate sciogliere in un pentolino lo zucchero insieme all'acqua e alla scorza di limone: poi togliete dal fuoco e tenete a parte
2. Una volta raffreddato lo sciroppo eliminate la scorza e versate il succo di limone
3. Montate a neve l'albume e unitelo al tutto
3. Mescolate bene e trasferite in un contenitore da freezer: lasciatelo nel surgelatore per circa 30 minuti, poi date una mescolata e riponete in freezer. Procedete in questo modo, girando con un cucchiaio di tanto in tanto, fino a quando non sarà trascorsa circa 1 ora e mezza
4. Trasferite il sorbetto nei contenitori che preferite (ad esempio i bicchierini flute) e servite estraendolo con circa 10 minuti di anticipo affinché assuma una consistenza leggermente cremosa

martedì 3 luglio 2012

Muffin alle fragole con pistacchi

Fior di Frolla
In questi giorni avevo voglia di sperimentare un dolce semplice, ma con un tocco di originalità (che inizio di post "pubblicitario"!!hihihihi).

Così mi è tornato in mente un blog visitato tempo fa' che trovo davvero molto interessante: si chiama Fior di Frolla e ogni ricetta ha qualcosa che la rende particolare e diversa dal solito.
C'erano tantissimi piattini sfiziosi, ma il mio must era un dolce alle fragole perché le ho giusto fresche fresche dalla campagna: così ho trovato questa preparazione dei friands decisamente invitante e soprattutto alla mia portata ;)

Tortini morbidi alle fragole con granella di pistacchi


Ingredienti per circa 12-14 friands: 110 g di farina di mandorle, 100 g di farina 00, 125 g di burro, 210 g di zucchero a velo, 5 albumi, 1/2 cucchiaino di lievito, fragole fresche, pistacchi sgusciati non salati q.b. (circa 70-80 g), pistacchi tritati finemente per spolverizzare

1. Fate fondere il burro in una casseruola fino a quando sarà dorato poi lasciate raffreddare
2. Versate la farina di mandorle in una ciotola e setacciatevi insieme lo zucchero a velo e la farina 00
3. Amalgamate e unite anche gli albumi e il burro fuso una volta intiepidito: mescolate con la frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. Infine tritate grossolanamente i pistacchi e incorporateli
4. A questo punto predisponete 12-14 stampini da muffin e trasferitevi il composto (imburrateli o rivestiteli con i pirottini, cosa che io dimentico regolarmente!!): quindi decorate con 3-4 cubetti di fragole che andrete ad affondare delicatamente in modo tale che risultino visibili
5. Spolverate con i pistacchi tritati finemente e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 20-25 minuti (spegnete quando li vedete ben dorati)